Test sierologico COVID -19 al Laboratorio Analysis: Ecco a cosa serve

Presso il Laboratorio Analysis, Analisi cliniche in Umbria, è possibile effettuare il test sierologico COVID-19.  Il test Covid-19 IgG/IgM è volto alla ricerca nel sangue degli anticorpi di classe G e M e viene eseguito all'interessato tramite prelievo venoso. 

Il Test Sierologico per la ricerca di anticorpi anti Covid-19 serve a sapere se hai avuto un’infezione da SARS-Cov-2, il nuovo Coronavirus. Come è noto, l'infezione può presentarsi senza la manifestazione di sintomi o con sintomi lievi a cui potresti non aver dato importanza. Il Test Sierologico è utile anche nel caso tu sia stato vaccinato, per il dosaggio quantitativo degli anticorpi sviluppati.

Cosa sono i test sierologici Covid-19 e come si interpretano i risultati 

Il test sierologico Covid-19 serve a rivelare se sei venuto a contatto con il virus, attraverso la misurazione degli anticorpi IgG e IgM nel sangue. Nel caso di un contatto, generalmente le IgM sono le prime a comparire, seguite dalle IgG.

  • Se le IgG e le IgM sono indicate come “assenti", significa che non hai contratto l’infezione nei 7-10 giorni precedenti all’esecuzione del test. Potresti tuttavia ancora essere nel periodo di incubazione del virus nel caso fossi venuto in contatto con persone contagiose. In questo caso di più recente infezione, nulla viene rilevato dal test perché - in base alle conoscenze attualmente disponibili - gli anticorpi si sviluppano almeno 7-10 giorni dopo il contagio. 

  • Se le IgM e/o le IgG sono positive, in assenza di vaccinazione o di precedente diagnosi di Covid-19, è necessario provvedere al test di conferma con tampone orofaringeo o nasale, facendo riferimento al proprio medico curante. Il risultato positivo non può predire il decorso dell’infezione e la sua evoluzione.

 

  • Se le IgM sono negative e le IgG positive, è possibile che sia avvenuta un’immunizzazione con il Covid-19. Anche in questo caso, in assenza di vaccinazione o di precedente diagnosi di Covid-19, è necessario provvedere al test di conferma con tampone orofaringeo o nasale, facendo riferimento al proprio medico curante. Non si può infatti escludere completamente una residua infettività.

Quando fare il test?

È sempre possibile eseguire il test sierologico per Coronavirus, tranne in presenza di sintomi (febbre, affanno, sindrome influenzale, mal di gola, disturbi gastrointestinali, ecc.). In questo caso è indicato contattare le autorità sanitarie locali per effettuare il tampone orofaringeo o nasale processato con tecniche di biologia molecolare per una valutazione adeguata del proprio caso.


Per maggiori info sulle possibilità di effettuare il test sierologico contattaci ai nostri recapiti